LE NEWS IN EVIDENZA



Occhio all’etichetta, da oggi nuove regole per la vendita alimentare

Pubblicato da Alessandro Cozzolino. In News

occhio_etichetta_nuove_regole_alimentiNon è una scoperta, non è una novità, il Made in Italy è un marchio di garanzia, in particolare modo quando si tratta di cibo. La novità in questo campo però da oggi c’è ed è importante, perché grazie al lavoro svolto dal ministro dell’agricoltora Maurizio Martina scatta in Italia l’obbligo di indicare in etichetta su tutte le confezioni dei prodotti lattiero-caseari, l’origine delle materie prime in maniera chiara, visibile e facilmente leggibile. E questo per latte, burro, yogurt, mozzarella, formaggi e latticini a base di latte vaccino, ovicaprino, bufalino e di altra origine animale. Le diciture utilizzate sulle confezioni “in modo chiaro, visibile e facilmente leggibile”, spiega il ministero, saranno: “Paese di mungitura“, “Paese di condizionamento o trasformazione” del latte, e, se si tratta di un prodotto totalmente italiano, “Origine del latte: Italia”. 

Turismo, il regalo nell’uovo di Pasqua

Pubblicato da Alessandro Cozzolino. In News

turismo_il_regalo_nelluovo_di_pasquaIl nostro Paese ha trovato nell’uovo di Pasqua una gradita sorpresa: Il turismo nel ponte pasquale ha registrato una forte crescita, sia per quanto riguarda gli stranieri venuti in Italia, sia per quel che riguarda il turismo interno. L’annuncio arriva direttamente dal Ministro Franceschini: ”I turisti stranieri hanno invaso tutte le nostre città d’arte. I numeri dei musei (quelli statali tutti aperti anche il giorno di Pasquetta) e le prenotazioni alberghiere segnano un crescita fortissima, ma soprattutto indicano che l’aumento più forte non è nelle tradizionali grandi capitali del turismo internazionale  ma nei luoghi minori, nelle città d’arte e nel mezzogiorno, a iniziare da Napoli e Palermo che registrano veri e propri boom di presenze.

Casa Italia, partono i cantieri

Pubblicato da Alessandro Cozzolino. In News

casa_italia_partono_i_cantieriSe c’è una cosa che al giorno d’oggi non è più ammissibile, con le tecnologie e i nuovi materiali di costruzione, è che un sisma provochi centinaia di vittime. 
Intendiamoci, un terremoto, a differenza di altri fenomeni naturali, non è prevedibile, ma edificando rispettando le regole anti sismiche i danni a persone e cose possono essere davvero limitati. È ovvio, un Paese come il nostro ha monumenti e borghi antichi, non costruiti di certo seguendo le norme antisismiche ben più recenti, ma anche a questo si può far fronte con una programmazione e degli investimenti a medio-lungo periodo, in grado di mettere in sicurezza le numerose zone sismiche presenti in Italia. Nasce per questo CASA ITALIA, che nel consiglio dei ministri dell’8 aprile ha avuto la spinta decisiva. 

LE BATTAGLIE VINTE

SEGUIMI SUI SOCIAL NETWORK

twitter facebook

IL PROSSIMO APPUNTAMENTO