Le storie e la storia

Pubblicato da Alessandro Cozzolino. in News

Falcone_borsellino_giardinetti_latinaDomani parteciperò convintamente all’intitolazione dei giardinetti a Borsellino, Falcone, Francesca Morvillo e agli uomini delle loro scorte, e sono felice di farlo da segretario comunale del Pd. Lo farò in primis per rendere omaggio a quelle persone, che hanno dato la loro vita per servire lo Stato, ma anche perché non credo che questa intitolazione sia un affronto alla storia di Latina, che personalmente non ho mai rinnegato, ma che non ritengo si rispetti attraverso una targa abusiva messa lì più o meno furbescamente.

Dalla seconda metà degli anni 90 Latina è stata oggetto di un’operazione nostalgia, con dei sindaci e una parte politica in particolare, che hanno puntato tutto sulla mitizzazione di un determinato periodo storico, quello che ha visto la fondazione della nostra città. Possiamo dire venti anni dopo che quella operazione fu senz’altro molto funzionale sotto un punto di vista propagandistico politico, ma ha di fatto coinciso con la rinuncia allo sviluppo e praticamente al rinnegamento dei valori che la bonifica della palude pontina realmente testimoniano. Quella della bonifica, fu infatti un’epoca in cui la nostra città era il simbolo di progresso e sviluppo, di avanguardia. Percorso proseguito poi con lo sviluppo industriale dell’epoca repubblicana. Persone da tutta Italia sono venute qui prima per la bonifica, poi per l’industrializzazione, ma sempre per un motivo: questa era la terra delle opportunità. Tutto questo si è bloccato negli ultimi due decenni, e da città di avanguardia siamo divenuti città di nostalgia. Il compito di una nuova classe politica e dirigente è a mio avviso ritrovare invece il vero valore che quella bonifica prima e l’industrializzazione poi, hanno significato per queste terre. Il valore di sviluppo, di futuro, il concetto di progresso e opportunità.

Questo è rispettare la storia della nostra città. Questo è valorizzare il senso di appartenenza a Latina.

La classe dirigente di oggi quindi, sia interprete e figlia di quegli esempi e torni ad onorare la nostra storia nell’unico modo in cui questo può essere fatto e condiviso dalla cittadinanza tutta. Torni a fare di Latina il luogo delle opportunità per i giovani. Ecco, così, è solo così a mio avviso, si rispetterà tutta la nostra storia, la storia della città di ognuno di noi, dal 1932 ad oggi.

Tags: , , , , , , ,

Trackback from your site.

Comments (1)

  • Valerio

    |

    Condivido le tue Parole

    Reply

Leave a comment

SEGUIMI SUI SOCIAL NETWORK

twitter facebook

IL PROSSIMO APPUNTAMENTO