I tablet dei consiglieri ora sono a disposizione della città

Pubblicato da Alessandro Cozzolino. in Battaglie vinte

Tablet Alessandro Cozzolino  

olipad-tablet-latina-bibliotecaCozzolino (PD): “era una richiesta avanzata circa un anno fa. Siamo contenti che tutta la Commissione Cultura abbia votato a favore della nostra proposta. I tablet rifiutati dai consiglieri comunali, circa una decina, ora saranno a disposizione della Biblioteca Comunale e delle strutture che ne faranno richiesta” 

“Sono estremamente felice della buona conclusione della nostra proposta avanzata la scorsa estate  – afferma Cozzolino, capogruppo del PD in consiglio comunale -. Siamo contenti perché finalmente si può offrire, a costo zero, un servizio in più agli studenti, alle scuole e alle strutture pubbliche della città. Oltre a ciò siamo soddisfatti perché la maggioranza ha saputo ascoltare la nostra proposta e accoglierla all’unanimità”. Queste le parole di Alessandro Cozzolino, capogruppo del Pd, dopo la Commissione Cultura di oggi.

 La proposta avanzata da Cozzolino e dall’intero Partito Democratico consisteva nel donare alla comunità i tablet consegnati ai consiglieri comunali e mai utilizzati.

 “Da più di un anno questi tablet erano chiusi negli uffici comunali e non venivano utilizzati da nessuno – afferma Cozzolino -. Era veramente un peccato vedere queste risorse bloccate nei cassetti. Abbiamo pensato, quindi, di prenderli e donarli alla biblioteca comunale affinché gli studenti possano usufruire di questa tecnologia e la biblioteca di Latina possa cresce ancora di più. In questo modo andiamo a dare ulteriori strumenti utili all’implementazione del progetto della biblioteca comunale senza influire sul bilancio comunale. il tutto tenendo conto di un’importante statistiche dove la città di Latina è la dodicesima città in Italia per acquisto di ebook (libri digitali)”.

“Con la votazione di questa mattina in Commissione Cultura – afferma Cozzolino – potremmo consegnare i tablet alla Biblioteca Comunale e renderli utilizzabili per tutti i 365 giorni dell’anno. Le scuole, i centri anziani e tutte le strutture pubbliche, con un progetto valido, potranno fare richiesta per avere a disposizione questi strumenti informatici. In questo modo le risorse che fino a ieri erano uno spreco si sono trasformate in risorsa per la città. Il Partito Democratico è stato sempre unito per quanto riguarda la cultura e la salvaguardia dello studio per i propri cittadini. Questo risultato portato a casa non fa che accrescere l’entusiasmo verso un lavoro ed un progetto di città che il Partito Democratico sta cercando di portare avanti nonostante una maggioranza che appare troppo spesso sorda. Questa volta c’è stata apertura ed i risultati sono stati eccellenti”. 

Tags: , , , , ,

Trackback from your site.

Leave a comment

SEGUIMI SUI SOCIAL NETWORK

twitter facebook

IL PROSSIMO APPUNTAMENTO